Delta del Po in bicicletta



Delta del Po in bicicletta

Maggio 2008

Nel ponte del primo maggio, con dei nostri amici, abbiamo passato tre giorni ad esplorare il delta del Po in bicicletta. Per dormire abbiamo prenotato tramite internet questo ostello che consiglio, è gestito da giovani, pulito ed efficiente, ci sono camerate da 4/5 letti a castello  ma anche camere doppie.
Il costo a persona per la mezza pensione è di 32€ e se volete mangiare pesce 35€, la cena è abbondante e di buona qualità.

Partiamo la mattina presto da Torino e ci fermiamo a Ferrara per pranzare e cogliamo l’occasione per visitarla. Ero stato a Ferrara quasi 30 anni fa e passeggiare per il centro storico ha riacceso vecchi ricordi. I bellissimi palazzi ed il castello Estense sono le attrattive di questa città, bella la piazza dominata dalla statua di Savonarola.

Delta del Po 01

Delta del Po 02

Rilassante anche la passeggiata sulle mura che circondano interamente la città, salvo qualche breve interruzione. Interamente costeggiate da alberi e circondate dal verde nella parte inferiore del sottomura, si presentano come un immenso giardino. Lasciamo Ferrara e ci rimettiamo in viaggio per raggiungere nel tardo pomeriggio l’ostello a BOCCASETTE (RO). Ci sistemiamo nella camera che ci hanno assegnato, una stanza con 4 letti a castello tutta per noi 6. Smontiamo le bici dall’auto e prima di cena facciamo un giretto sugli argini in prossimità dell’ostello.

Delta del Po 04

Delta del Po 03

Dopo l’ottima ed abbondante cena facciamo due passi nel paese ma non c’è molto da vedere. La mattina seguente partiamo in bicicletta per visitare la zona, ci sono diversi itinerari da seguire, per il primo giorno scegliamo quelli nei dintorni dell’ostello e pedaliamo per un centinaio di chilometri sugli argini del Po ammirando il paesaggio. Il secondo giorno, sempre in bici, raggiungiamo la Sacca di Scardovari, la laguna più vasta del Delta veneto (oltre 3.000 ettari) ricca di specie rare (Strolaga maggiore, Poiana codabianca, Gabbiano di Sabine, Sterna di Rüppell per citarne alcuni). Consiglio vivamente di visitare questa zona che rappresenta al meglio le caratteristiche di questo posto.

Delta del Po 06

Delta del Po 10

Delta del Po 09

Il terzo giorno raggiungiamo in bici Comacchio, uno dei centri maggiori del delta del Po, conosciuta come la piccola Venezia. Una bella cittadina dove abbiamo mangiato una delle più buone piadine che io abbia mai assaggiato, sarà che pedalare mette fame.

Delta del Po 07

Delta del Po 08

Abbiamo passato tre giorni percorrendo circa 300 chilometri in bici, pedalare in questa zona non rischierete di trovare salite, ma avrete la possibilità di fare lunghe pedalate sugli argini del Po, ammirando questo panorama unico.

Delta del Po 05

Se avete due o tre giorni vi consiglio questa esperienza, l’ideale è farla in primavera, d’estate il caldo e le zanzare potrebbero essere compagni di viaggio non graditi.

Buona Pedalata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.