Portogallo



Portogallo

Agosto 2002

Il nostro viaggio in Portogallo ci ha portato a visitare anche il nord della Spagna ricalcando in parte il famoso cammino di Santiago. Partiti in macchina  il mattino presto da Torino abbiamo guidato tutto il giorno sino a pochi chilometri dopo il confine con la Spagna dove abbiamo trovato da dormire a Getaria, un paesino nei paesi Baschi, presso l’Albergue Municipal, un bel albergo che ci ha offerto una stanza doppia per 27 €. Il mattino seguente proseguiamo il viaggio e ci fermiamo a visitare Burgos una bella città ricca di monumenti gotici tra cui la splendida cattedrale. Proseguiamo il viaggio ed arriviamo a Leon dove troviamo da dormire in centro all’Hosteles Oviada (24 € per la doppia). La sera troviamo un bel ristorante nel bellissimo centro storico su cui domina la grandiosa cattedrale. Il mattino seguente, dopo una visita della città, raggiungiamo Santiago di Compostela, la città è affollata di pellegrini che hanno percorso il cammino di Santiago, la maestosa cattedrale, dedicata a San Giacomo Maggiore, è  la tappa finale di questo lungo cammino. Anche per chi non è credente come me, l’atmosfera mistica si avverte in maniera intensa. Passiamo qualche ora a visitare la città per poi raggiungere il confine con il Portogallo, ci fermiamo per la notte a Redondela (24 €). La prima città che visitiamo in Portogallo è Braga ricca di palazzi sontuosi e di chiese, ce ne sono almeno 35. Il cuore della città è rappresentato da Praça Municipal, un ampia piazza con le fontane al centro. A Braga si trova la più antica cattedrale del Portogallo, Sé Velha, un complesso di cappelle in diversi stili architettonici. Per la notte ci spostiamo a Guimaraes dove troviamo una sistemazione per 35 € compresa colazione.

Portogallo 01

Il centro storico della città è davvero notevole, ricco di monumenti medioevali ben conservati. Il mattino seguente raggiungiamo Porto, per prima cosa troviamo una sistemazione per la notte alla pensione Enrique XVII, in zona centrale, per 30 €. Iniziamo la visita della città, da un primo impatto si capisce che nel passato era una città florida, ora, soprattutto il centro storico dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità, è decisamente fatiscente. Camminare tra i numerosi e stretti vicoli, si capisce subito che le condizioni di vita di chi abita questa zona non sono decisamente ottimali, evitate di avventurarvi in questi vicoli la notte. Raggiungiamo il bellissimo ponte a due livelli, de Dom Luis I costruito nel 1866 da un assistente di Gustave Eiffel, che collega la città con Vila Nova de Gaia.  Lungo il fiume Douro, che divide la città, ci sono numerosi locali dove è possibile rilassarsi e gustare il famoso omonimo vino che viene prodotto in questa città.

Portogallo 03

Diverse sono le distillerie che si possono visitare e che a fine visita concedono una degustazione dei loro vini. Sempre da questa parte del fiume potete visitare il monastero de Serra do Pilar, uno dei punti migliori per godersi il panorama della città.

Portogallo 11

Il mattino seguente ci accorgiamo che durante la notte ci hanno aperto l’automobile, fortunatamente non hanno portato via niente anche perché non c’era nulla da portare via. Devo dire che sono stati dei veri professionisti, hanno aperto l’auto senza fare il minimo danno. Decidiamo di concederci qualche giorno di mare e ci dirigiamo a sud sino a Praia de Mira dove troviamo una camera dai privati per 25 € a notte. Questa piccola cittadina si affaccia sul freddo mare atlantico con una lunga spiaggia oceanica poco affollata, passiamo tre giorni in completo relax prendendo sole, passeggiando sulla spiaggia e gustando ottime cene a base di pesce per 15€.

Portogallo 09

La tappa successiva fu Coimbra, sopranominata la “Oxford del Portogallo” grazie alla sua antica università fondata nel 1290. Il centro storico, con le chiese, il museo e l’università si trova in cima alla collina, da qui nascono stradine e vicoli che costituiscono il cuore della città alta.

Portogallo 04

Passeggiare tra questi vicoli è una piacevole attività nell’attesa di visitare il tesoro più prezioso dell’università, la biblioteca Joanina. Una delle più belle biblioteche del mondo, contiene 300.000 volumi antichi. Costruita in stile barocco con soffitti e pareti affrescate, è arredata con splendidi mobili intarsiati. Sulla piazza dell’università sovrasta la torre barocca dell’orologio, soprannominata dagli studenti “a cabra”, questo è il punto più alto della città.

Portogallo 07

Raggiungiamo Tomar dove pernottiamo (32 €). Tomar è una bella città dove potete visitare Il Convento di Cristo uno dei più importanti monumenti di valore artistico e storico del Portogallo. In passato era una fortezza dell’Ordine dei Templari e al 1983 è iscritto al patrimonio mondiale dell’Unesco. Altri capolavori architettonici nelle vicinanze il Monastero di Batalha in stile manuelino ed il Monastero di Alcobaca, uno dei monasteri circensi medioevali più significativi di tutta l’Europa. Dopo un’altra sosta al mare a San Martinho do Porto, dove alloggiamo in una stanza da privati per 25 €, raggiungiamo Lisbona, qui ci sistemiamo nel camping Municipal per 17 € a notte, all’interno del camping nel comodo self service, potete cenare per 9/10 €.

Lisbona è disposta su sette colli lungo il fiume Tejo ed è una delle capitali più affascinanti d’Europa.

Portogallo-37

Suddivisa in tre Bairros principali, (quartieri), il quartiere basso Cidade Baixa, il quartiere alto Bairro Alto e l’Alfama il quartiere antico e cuore della città. Non prendete in considerazione di girare la città in auto, trovare parcheggio è impossibile, consiglio di visitarla con i suoi trasporti urbani e a piedi, le ripidissime colline sono facilmente raggiungibili con gli “elevadors” (funicolari) e con i vecchi tram sgangherati che comunque sono gestiti in maniera efficiente. Informatevi presso gli uffici del turismo per la Lisboa Card, una card che permette di usare tutti i mezzi pubblici e visitare molti musei e monumenti. Ci sono tre versioni da 24, 48 e 72 ore a seconda del tempo che avete a disposizione. Molte sono le cose da vedere a Lisbona ed è piacevole passare qualche giorno in visita della città. Tra le più interessanti sicuramente il Mosteiro dos Jeronimos a  Belem, uno dei migliori esempi architettonici dello stile manuelino.

Portogallo 06

Passeggiare nel quartiere dell’Alfama o anche semplicemente prendere il tram, il numero 28, che attraversa i tre quartieri principali.

Lasciamo Lisbona e continuiamo verso sud sino a Odeceixe, al confine tra l’Algarve e l’Alentejano. In questo piccolo villaggio troviamo da dormire in una camera privata per 30 €, la vicina spiaggia a 3,5 chilometri dal paese è splendida ed è un ottimo posto per rilassarsi qualche giorno.

Portogallo 08

Un’altra località tranquilla dove potete rilassarsi è Tavira, una graziosa cittadina sulle sponde del fiume Gilào. Nel centro storico, perfettamente conservato, potete visitare le molte chiese e i bei palazzi rinascimentali e barocchi, con le finestre manueline e le facciate rivestite di splendidi azulejos colorati.

Portogallo 05

Passiamo qui gli ultimi due giorni in Portogallo prima di cominciare il viaggio di ritorno a casa. Durante il rientro ci fermiamo a visitare velocemente Piazza di Spagna a Siviglia, é una piazza di forma ovale del diametro di circa 200 metri, circondata da una magnifica costruzione con grandi torri a ogni lato e al centro della piazza una bellissima fontana, sono rimasto un po’ deluso per averla trovata molto sporca rispetto a come la ricordavo, mentre la visita alla spettacolare Mezquita di Cordova a Cordoba è stata emozionante come ricordavo.

Portogallo 10

I due giorni successivi li passammo in auto attraversando prima lo splendido entroterra spagnolo e poi la Francia sino a ritornare alla nostra “amata” Torino. Un viaggio tranquillo con molti monumenti interessanti da vedere e bellissime spiagge dove rilassarsi ma, se volete fare molti bagni, considerate che la temperatura dell’acqua è decisamente bassa. Per quanto riguarda la cucina abbiamo mangiato sempre bene con piatti abbondanti e svariati, cosa che sicuramente non guasta.

Informazioni Utili

bport sport

Nome in lingua locale: Portugal Republica Portuguesa

Governo: Repubblica presidenziale

Superficie (Km²): Km 91.854

Popolazione: 9.960.000

Densità della pop.: 107 ab. Per Km2

Capitale: Lisbona

Lingue utilizzate: Portoghese

Religioni: Cattolici 92,2% Protestanti 1,5% Musulmani 0,1%

Gruppi etnici: Portoghesi 98,4% Brasialiani 0,2% Inlesi 0,1%

Moneta: EURO (Esendo portoghese)

Fuso orario: -1

Prefisso telefonico: 00351

Corrente elettrica: 220V 50 Hz C , F

Ambasciate e consolati in Italia:
V.le Liegi, 21/23 00198 Roma Tel.06/844801-8542262 Fax 06/8414404

Ambasciate e consolati in loco:
Lisbona Largo Conde de Pombeiro, 6 – 1150-100 Lisbona
Tel. 00351213515320
Fax 00351213521516 – 00351213154926

Documenti necessari per l’accesso:
Il visto non è richiesto per i cittadini dell’Unione Europea, per i cittadini Italiani l’entrata è libera.

Itinerario

 

Itinaraio Portogallo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.