Sudafrica 1



Sudafrica

Agosto 2014

Non so quale siano i sintomi del mal d’Africa, certamente il desiderio di tornare a viaggiare in questo continente, dopo aver visitato il Marocco e la Namibia, è stato costante nel tempo. Decidiamo così di avventurarci, per il nostro nuovo viaggio, in Sudafrica.

Per tutti gli aspetti tecnici, le informazioni ed i prezzi per organizzare un viaggio in Sudafrica in autonomia, potete consultare questa pagina.

Diario di Viaggio

1° Giorno

Arriviamo a Johannesburg il mattino presto dopo aver viaggiato tutta la notte. Ritiriamo i bagagli, e dopo le pratiche aeroportuali, cambiamo i soldi presso uno sportello all’aeroporto con un cambio non proprio favorevole. Andiamo subito a ritirare l’auto presso l’ufficio Avis direttamente in aeroporto e ci consegnano l’auto senza imprevisti.

Carichiamo la nostra Hyundai I 10, impostiamo il navigatore e ci dirigiamo direttamente verso Graskop sulla N 12 visto che non avevamo intenzione di visitare Johannesburg. La guida a sinistra ci disorienta i primi chilometri, poi ci prendiamo la mano. Dopo un viaggio che ci ha portato ad attraversare diversi passi a 1800 metri circondati da bei paesaggi aridi, arriviamo finalmente a Graskop. Bisogna prestare particolare attenzione alle strade secondarie, spesso l’asfalto presenta delle buche profonde che potrebbero danneggiare lo pneumatico. Molto importante è rispettare i limiti di velocità, abbiamo trovato tantissimi posti di blocco e autovelox durante tutto il viaggio. Troviamo il nostro cottage che avevamo prenotato e, visto che era attrezzato con cucina, facciamo la spesa in un supermarket vicino e ci prepariamo la nostra prima cena in Sudafrica. Stanchi per il viaggio ma contenti per il nostro primo giorno in Sudafrica.

2° Giorno

Ci svegliamo alle 6.30 per cominciare la giornata. A soli 13 chilometri da Graskop, visitiamo una vecchia città mineraria, Pilgrims Rest. Non c’è molto da visitare ed è piena di negozietti per turisti.

Sudafrica 02

Proseguiamo la giornata visitando la Riserva Naturale del Blyde River. God’s Windows situata lungo la Panorama Route nella provincia di Mpumalanga, è un punto panoramico da cui si può ammirare le suggestive gole di montagna. L’ingresso costa 10 Rand. L’attrattiva più spettacolare di questa riserva è il Blyde River Canyon una gola lunga 33 km che si estende dal di Bourke Luck Potholes ai Tre Rondavels vicino Blydepoort Dam.

Sudafrica 01

Questo canyon è il terzo più grande al mondo e offre la vista di paesaggi spettacolari. Ingresso 80 Rand. Usciti dalla riserva raggiungiamo Phalaborwa dove troviamo da dormire. Ci fermeremo qui tre notti per visitare la parte centrale e nord del Kruger National Park. Questa cittadina infatti è vicinissima ad uno dei gate del del Kruger National Park e si trova facilmente da dormire a prezzi più vantaggiosi rispetto ai campi all’interno del parco. Avendo acquistato la Wild Card, che ci permette di entrare quante volte vogliamo,  approfittiamo delle tre ore che rimangono prima della chiusura del parco per visitarlo.

Sudafrica 07

La visita al parco è consentita solo esclusivamente in auto con il divieto di scendere. All’ingresso ci viene chiesto se trasportiamo armi o alcolici. All’orario di chiusura del parco dovete essere o in un campo all’interno o fuori dai gate. Uscire in ritardo comporta delle sanzioni.  Qui trovate tutte le informazioni sul parco. In queste ultime ore prima del tramonto riusciamo a vedere alcune gazzelle, elefanti e babbuini.

Sudafrica 19

Sudafrica 03

Usciamo dal parco e ci chiedono di aprire il baule per vedere cosa trasportiamo, sarà la prassi ogni volta che usciamo dal parco. Finiamo la giornata intensa soddisfatti dei primi avvistamenti nel parco.

Sudafrica 23

 3° Giorno

Sveglia alle 5.30 per essere alle 6 davanti al Phalaborwa Entrance Gate del Kruger, ora di apertura. Percorriamo le varie strade alcune asfaltate ed alcune sterrate ma comunque sempre percorribili con un’auto normale, rispettando i limiti di 50-40 chilometri orari. Anche all’interno del parco ci sono controlli con l’autovelox. Dopo vari avvistamenti ci fermiamo al Mopani Rest camp per fare colazione e rifornimento di carburante.

Sudafrica 05

Ripartiamo in direzione nord verso il Shingwedzi Rest camp percorrendo la H 1-6 asfaltata prima e la S 50 sterrata poi. Avvistiamo ippopotami, gnu, bisonti facoceri, zebre un vero paradiso terrestre.

Sudafrica 04

Dopo 300 chilometri percorsi nel parco, usciamo dal Phalaborwa Entrance Gate al tramonto.

1


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “Sudafrica

  • rogazzo gina

    sono stata in sudafrica dal 07 al 24 luglio 2016. sono rimasta affiscinata dalla bellezza di questo paese. Anche noi siamo stati a cape town ,fatto piu di tremila kilometri in macchina .Siamo stati sul vaal river , altopiano di caltonville ,THABAZIMBI , DURBAN ,GOLA DI ORIBI , SHELLY BEACH E MARGATE sull,oceano indiano .